Casa: agevolazioni fiscali per l'acquisto dell'arredo | Bric a Brac

INSERISCI IL TUO ANNUNCIO GRATIS!


Casa: agevolazioni fiscali per l'acquisto dell'arredo

A causa della crisi economica, mettere su casa risulta ancora più faticoso, in particolar modo per le giovani coppie. Ad aiutarle, ci pensano tre proposte di legge, due del Pdl e una del Pd, che riguardano agevolazioni fiscali per l'arredo della prima casa. Il Pdl prevede una riduzione dell'Iva al 4% per l'acquisto di mobili per arredare la casa, fino ad un massimo di 20 mila euro. Il tutto però è rivolto solo a giovani coppie sposate o che intendono sposarsi ma, per avere quest'agevolazione, il reddito complessivo lordo della coppia non deve essere superiore ai 20 mila euro annui.  Infine, i mobili che vengono acquistati devono essere esclusivamente utilizzati per arredare la casa coniugale. Nella proposta del Pd invece, c'è un limite anagrafico (al posto del vincolo matrimoniale), difatti, le agevolazioni riguardano i giovani  tra i 20 e i 30 anni. Inoltre, la detrazione, per una spesa massima di 10 mila euro, spetta una sola volta e a condizione che il reddito del beneficiario nell'anno in cui viene fatto l'acquisto di mobili per la casa non sia superiore ai 41mila 316 euro. Norme come queste, che incentivano ad acquistare mobili ed elementi di arredo, non garantiscono solo benefici economici a chi ha intenzione di mettere su casa, ma rappresentano anche una boccata d'ossigeno per il settore dell'arredamento e del legno.

 

 
 

Leggi gli altri redazionali