Il mercato immobiliare registra segnali negativi, seppur contenuti, su tutto il territorio, conferm" />
INSERISCI IL TUO ANNUNCIO GRATIS!


Analisi del mercato immobiliare del 2008

Il mercato immobiliare registra segnali negativi, seppur contenuti, su tutto il territorio, confermando una tendenza in atto nel precedente semestre. Diversi gli elementi che hanno contribuito a determinare questa situazione: la crescita continua dei prezzi delle case dal 1998, il rialzo dei tassi di interesse sui mutui insieme alla selezione più attenta delle banche italiane nell'erogazione dei prestiti per l'acquisto delle abitazioni che hanno inciso sulla capacità di spesa dei potenziali acquirenti, e in generale la situazione economica del Paese che, con un'inflazione in aumento ed una bassa crescita, ha determinato una maggiore prudenza nei processi decisionali di acquisto. I tratti che hanno caratterizzato il mercato immobiliare sono stati: la diminuzione della domanda, l'allungamento delle tempistiche di vendita, l'aumento dell'offerta, la presenza di un maggiore margine di trattativa per gli acquirenti. Gli elementi dell'immobile maggiormente apprezzati sono la presenza del box o del posto auto, il posizionamento ai piani alti, la luminosità, la razionale disposizione degli ambienti, la presenza di spazi esterni, la qualità del contesto condominiale. Sempre più importante il riscaldamento autonomo. (La Gazzetta dell'Economia)

 
 

Leggi gli altri redazionali